NUTRIZIONE E FRATTURA OSSEA

UNA FRATTURA OSSEA, nella maggior parte dei casi, può guarire in alcune settimane. Lentamente i tessuti ricevono sangue e nutrienti e nuove cellule vanno a riparare il danno subito. Alcune ossa meno vascolarizzate –come femore e tibia- possono richiedere tempi più lunghi. La disponibilità di nutrienti, in ogni caso, è un fattore imprescindibile e un’alimentazione mirata può molto favorire il processo di guarigione influenzandone le tempistiche.

È importante scegliere alimenti che favoriscano l’assorbimento di calciolegumi cereali

IL CALCIO, come è noto, è di fondamentale importanza per la salute ossea. Benché latte e derivati ne siano molto ricchi, secondo alcuni studi, a causa della loro acidità, essi ne ostacolano la deposizione sul tessuto osseo. Delle buone fonti di calcio sono, invece, i legumi, i cereali, il pesce azzurro e alcune acque oligominerali. Anche molte verdure ne sono ricche. Le uniche eccezioni sono quei vegetali ricchi di ossalati –come gli spinaci, le barbabietole, il tè e le arachidi- che possono ridurre anche molto l’assorbimento del calcio a livello intestinale. Alcool, sodio e caffeina sono controindicati, poiché anch’essi riducono l’assorbimento di calcio e ne favoriscono l’eliminazione. La vitamina D è senz’altro il fattore che più di tutti favorisce l’assorbimento intestinale di calcio. Si consiglia quindi una frequente esposizione ai raggi solari.

Frutta, verdura, legumi e cereali garantiscono l’apporto di vitamine e minerali

Fruit market with various colorful fresh fruits and vegetables

VITAMINE E MINERALI ricoprono molti ruoli importanti nella riparazione ossea. Il fosforo è fondamentale per la mineralizzazione di denti e ossa. È presente in un elevatissimo numero di alimenti. Lo zinco facilità il recupero dalle lesioni accelerando i tempi di cicatrizzazione. Ne sono ricchi uova, molluschi, legumi e cereali. La vitamina C –assieme al rame- ha un ruolo importante nella sintesi del collagene, importante per ossa, cartilagini, tendini e legamenti. Frutta e verdura ne sono ricchi. La vitamina A, oltre ad essere un potente anti-ossidante, ricopre un ruolo importante nella sintesi proteica e nella formazione ossea. La contengono uova, latte e alcuni pesci. In frutta e verdura sono presenti i carotenoidi, suoi precursori. La sintesi di alcune proteine essenziali per il metabolismo osseo è regolata dalla vitamina K. Essa è presente in moltissimi alimenti. Una sua carenza è molto  rara, poiché la sua sintesi ed eliminazione è molto ben regolata. Vitamina B-12, rame, ferro e acido folico favoriscono la produzione di globuli rossi a livello del midollo osseo. Essi si rivelano particolarmente importanti in seguito ad un intervento di riduzione della frattura.

?>